Back to top

Inés Fontenla

Inés Fontenla è nata a Buenos Aires nel 1950, dove ha studiato. Negli anni della formazione ha ottenuto delle borse di studio in Spagna e in Italia.
Le sue opere, perlopiù installazioni multimediali, hanno per oggetto alcuni temi cruciali del nostro tempo: le grandi migrazioni umane, i conflitti sociali e ambientali.
Le sue installazioni, di grande intensità espressiva, riescono a condurre lo spettatore all’interno delle inquietudini quotidiane di ognuno di noi e parlano una lingua dove superficie e profondità, etica ed estetica coincidono. Nel 2013 pubblica con Postmedia Books il volume Oltre le mappe a cura di Angela Madesani.
Il suo lavoro è stato protagonista di diverse mostre personali in contesti pubblici e privati in Europa, America Latina e Asia. Tra le mostre personali in spazi pubblici: al Macro a Roma, al Centro Cultural Recoleta a Buenos Aires, al Palazzo Italia a Belgrado, al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Università La Sapienza di Roma. Tra le mostre collettive: +doc al Centro Cultural Borges di Buenos Aires; Naturasnaturans all’Isola della Certosa di Venezia; Nostalgia. L’istante e la durata del tempo al Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce a Genova; Il mare, al Museum Nasional Indonesia a Jakarta; Ahnumung und Gegenwart al Kunstverein Bellevue-Saal a Wiesbaden; Carte Italiane al Palazzo del Parlamento Europeo a Bruxell; Puerto 2005, al Museo de la Inmigración a Buenos Aires; Luft-stucke und stadt-teile, al Kunstverein Villa Streccius a Landau; Medesign, forme del Mediterraneo, al Palazzo della Borsa a Genova; Forme di pensiero al Vasby Konsthall a Stoccolma.