Back to top
The Butterfly’s Fall | Monica Silva

L’artista mette in scena visioni e linguistica fotografica del suo primo viaggio a Tokyo.
Lo spazio, una Project room, intima proprio a sottolineare il desiderio di immergersi in un mondo di fantasia e misticismo tanto inquietante quanto affascinante che e’ la sua percezione del mondo giapponese.
L’artista da un po’ di anni esegue esperimenti fotografici su se stessa utilizzando la tecnica fotografica per raccontare esperienze di vita incise in modo metaforico sulla pelle che cerca di esporre attraverso l’arte.

Monica Silva, brasiliana di nascita e italiana di “adozione”, è una nota fotografa specializzata in ritratti concettuali. Collabora con il gruppo RCS pubblicando per Corriere della Sera, io Donna, Style, Sette, Max e Dove Viaggi. Recentemente firma un contratto con l’agenzia Mondadori Portfolio, le sue foto sono pubblicate su Flair, Chi, Panorama Travel e Grazia. Da queste esperienze ha modo di conoscere e fotografare personaggi italiani di grande notorietà come Paolo Sorrentino, Toni Servillo, Gad Lerner, Nicoletta Mantovani, Fiona May e tanti altri. Poliedrica e versatile, negli ultimi due anni si cimenta anche nella fotografia di architettura e interior design. E’ Nikon Pro Photographer, testimonial Hasselblad e Manfrotto. Per queste aziende svolge, in qualità di docente, workshop e conferenze sulla psicologia nel ritratto in Europa e oltreoceano.
Parallelamente all’attività commerciale abbraccia il mondo dell’arte esordendo nel 2008 con il progetto fotografico Life Above All, inspirato sull’Antologia di Spoon River, esposto alla Galleria Mazzoleni Arte di Milano e alla Galleria Stefano Forni di Bologna, seguito da On My Skin, nudo d’autore in occasione di Arte Fiera 2010 a Bologna e My Hidden Ego presentato nel 2011 a Palazzo Picchi Sforza a San Sepolcro. Hasselblad la coinvolge, in collaborazione con FIMA e unitamente ad altri fotografi, in “Obiettivo antiquari” l’esposizione viene inaugurata a gennaio 2012 nel prestigioso palazzo Castiglioni a Milano e in seguito in tour in tutta Italia.
Nel novembre 2011 Monica Silva è stata premiata da Paolo Baratta, presidente della biennale d’arte, Bice Curiger, curatrice della 54 esibizione d’arte “Illuminazioni” e dall’artista Shirana Shahbazi per il ritratto di Gillo Dorfles ” Dorfles infinito e lo sguardo a Ghirri” come miglior foto ex aequo della 54 esibizione della Biennale d’Arte Internazionale.

INAUGURAZIONE:
21 Novembre 2013
DATE MOSTRA:
21.11.2013 | 01.02.2014
ARTISTI:
Monica Silva
Category:
Passata, Project Room