Back to top
L’ombra delle idee | Gabriele Bonato

Un frammento dell’ultimo lavoro del poliedrico e giovane artista Gabriele Bonato: L’ombra delle idee, lavoro che lo vede impegnato da più di un anno, attendendo l’occasione di essere presentato nella sua complessa concezione e realizzazione. Un considerevole numero di lavori di piccola dimensione, tra loro mescolati, formano il corpus pittorico della cruda narrativa dell’artista.
Come faccio a posare il mio sguardo sull’inafferrabile, qualunque cosa vedano i miei occhi si muove e vuole che mi muova, che la insegua (Gabriele Bonato)
Con un’immersione nella fragilità dell’arte contemporanea, Bonato cerca di avvicinare lo spettatore all’opera che nella sua essenzialità è una sorta di diario di appunti di viaggio, dove risiedono sogno, sofferenza, menzogna e speranza. Il risultato è una nube di sequenze, di visioni immaginifiche e di rappresentazioni dirompenti dalla lettura crudele.
L’artista ci lascia liberi di entrare nella suo universo, fatto di immagini silenziose in rapida successione, attraverso le quali Gabriele racconta il ridimensionamento delle aspirazioni, la dura accettazione del fallimento, la presa di coscienza della menzogna che vive al posto nostro, assurgendo a forme che siano moralmente accettabili per una società fatta di idoli, e falsi profeti. L’Uomo di Bonato, è domestico e urbano, intollerante e intollerabile. E’ l’uomo che si delizia tra le sue mura di marzapane e calcestruzzo. Più fa a meno di qualcosa, più si costruisce una corazza impenetrabile a ciò che ha scartato. Sorpreso nella sua intimità ci imbarazza con quello sguardo che la stessa mano generatrice poi con un colpo nega.
Gabriele Bonato, classe 1980 è stato vincitore del premio Terna nel 2008, le sue opere fanno già parte di importanti collezioni pubbliche e private.

INAUGURAZIONE:
08 maggio 2013
DATE MOSTRA:
08.05 | 28.06.2013
ARTISTI:
Gabriele Bonato
Category:
Passata, Project Room